Torna al Glossario Gas e Luce

Contratto di fornitura


Il contratto di fornitura per chi decide di cambiare fornitore di gas ed energia elettrica è regolamentato dal Codice di condotta commerciale istituito dall’AEEG. Un’apposita sezione del CCC è dedicata al contratto di fornitura del quale si indicano i criteri per la redazione, la tipologia di contenuti, le modalità di consegna del contratto e del diritto di ripensamento, i termini per la variazione delle condizioni contrattuali, i casi di indennizzo automatico per il mancato rispetto di queste indicazioni e le tipologie di schede di confrontabilità con il riepilogo dell’offerta da sottoporre al cliente prima della conclusione del contratto.

Secondo quanto indicato dall’Autorità il contratto deve riportare informazioni essenziali per il clientecome le condizioni economiche offerte con i corrispettivi afferenti ai servizi di vendita, nonché i costi che il cliente finale (del quale dovranno essere specificate le caratteristiche in termini di consumo annuo, tipologia, residenza anagrafica e potenza impegnata) dovrà sostenere con riferimento ai servizi di trasporto, misura e stoccaggio (in relazione alla fornitura di gas naturale) e con riferimento ai servizi di trasmissione, misura e distribuzione (in relazione alla fornitura di energia elettrica).

Dovranno, inoltre, essere specificate nel contratto la durata e le eventuali modalità di rinnovo oltre alle modalità e tempistiche per l’esercizio del diritto di recesso, le modalità di utilizzo dei dati di lettura e le modalità di fatturazione e di pagamento.
Nel caso di variazioni unilaterali delle condizioni contrattuali, l’AEEG ha stabilito che l’esercente la vendita ne dà comunicazione in forma scritta a ciascuno dei clienti finali interessati in modo tale che tale comunicazione pervenga ai clienti finali stessi con un preavviso non inferiore a 3 mesi rispetto alla decorrenza delle variazioni.
Sono previsti casi di indennizzo automatico nei casi di mancata indicazione nel contratto della periodicità di emissione delle fatture e di mancata comunicazione scritta entro i termini previsti di una variazione unilaterale delle condizioni contrattuali.




Hai trovato utile quest'articolo? Inviaci un tuo feedback

Tutti i campi contrassegnati con (*) sono obbligatori

Cerca in gaseluce.it


Ultimi articoli inseriti su gaseluce.it

Risparmiare sulla bolletta con le lampade al led

Le lampade al LED hanno un ottima durata nel tempo e mantengono gran parte della loro luminosità anche dopo essere state utilizzate per più di 50mila ore...

Pubblicato il 14/06/18 in Guide Energia Elettrica, Consigli sul risparmio, News e Info

Cosa succede se non paghi la bolletta della luce?

A causa della crisi economica e dei vari aumenti spesso gli Italiani non riescono ad arrivare a fine mese e a sostenere i costi delle utenze. In queste situazioni l’utente incorrere nel concreto rischio del distacco dell’utenza...

Pubblicato il 24/05/18 in Guide Energia Elettrica, News e Info

Quando il Canone TV non è obbligatorio?

Il pagamento del canone TV è obbligatorio se disponi di un apparecchio televisivo in grado di ricevere, decodificare e visualizzare il segnale satellitare e/o digitale terrestre e, con una legge introdotta nel 2016, il pagamento avviene direttamente tramite la bolletta di energia elettrica...

Pubblicato il 18/05/18 in Consigli sul risparmio, News e Info

Categorie presenti su gaseluce.it