Torna al Glossario Gas e Luce

Riscaldamento a battiscopa


Il riscaldamento a battiscopa è una tipologia di sistema radiante che, installato lungo il perimetro delle stanze all’interno del battiscopa, utilizza tre modalità di riscaldamento: ad acqua, elettrica o mista. Il sistema ad acqua si impernia su un impianto di tubature sottili in cui circola acqua riscaldata da una caldaia a gas, da una pompa di calore o da pannelli solari.

Il sistema elettrico sfrutta le resistenze allacciate alla parete e anch’esso può essere collegato all’impianto fotovoltaico. Il sistema misto ospita sia tubazioni idrauliche che resistenze elettriche. Ciascun battiscopa è munito di sottili fessure dalle quali fuoriesce l’aria prodotta dall’impianto che, riscaldando le pareti, fa propagare il calore molto velocemente nell’ambiente.

La principale caratteristica, nonché il più importante vantaggio, di un impianto di riscaldamento a battiscopa è il risparmio energetico: il sistema utilizza una quantità minima di acqua e la percezione del calore è tale da consentire la regolazione dei termostati a temperature più basse, nell’ordine del 15%, con conseguente risparmio sulla bolletta.
Il sistema radiante a battiscopa sostituisce il tradizionale zoccolo offrendo ulteriori vantaggi: non necessita di particolari opere murarie, non solleva polvere, riscalda gli ambienti molto velocemente, evita la comparsa di segni d’umidità e di muffa sui muri, ha un gradevole impatto estetico perché i componenti del sistema vanno a integrarsi con l’ambiente.

Il sistema può avere qualche difficoltà a riscaldare la zona centrale della stanza nei locali molto grandi; inoltre lo spessore, di poco più consistente rispetto al normale, potrebbe impedire il corretto posizionamento dei mobili.

Il costo si aggira attorno ai 150 € per metro lineare a cui aggiungere i costi dei collettori, del termostato e della centralina. Il costo di gestione dell’impianto, invece, dipende dal sistema di riscaldamento utilizzato: maggiore se collegato a una caldaia tradizionale, minore se collegato a pompe di calore o a pannelli solari.




Hai trovato utile quest'articolo? Inviaci un tuo feedback

Tutti i campi contrassegnati con (*) sono obbligatori

Cerca in gaseluce.it


Ultimi articoli inseriti su gaseluce.it

Risparmiare sulla bolletta con le lampade al led

Le lampade al LED hanno un ottima durata nel tempo e mantengono gran parte della loro luminosità anche dopo essere state utilizzate per più di 50mila ore...

Pubblicato il 14/06/18 in Guide Energia Elettrica, Consigli sul risparmio, News e Info

Cosa succede se non paghi la bolletta della luce?

A causa della crisi economica e dei vari aumenti spesso gli Italiani non riescono ad arrivare a fine mese e a sostenere i costi delle utenze. In queste situazioni l’utente incorrere nel concreto rischio del distacco dell’utenza...

Pubblicato il 24/05/18 in Guide Energia Elettrica, News e Info

Quando il Canone TV non è obbligatorio?

Il pagamento del canone TV è obbligatorio se disponi di un apparecchio televisivo in grado di ricevere, decodificare e visualizzare il segnale satellitare e/o digitale terrestre e, con una legge introdotta nel 2016, il pagamento avviene direttamente tramite la bolletta di energia elettrica...

Pubblicato il 18/05/18 in Consigli sul risparmio, News e Info

Categorie presenti su gaseluce.it